La zona living di un appartamento fresco di ristrutturazione senza stress

È possibile ristrutturare senza stress? Questa è la domanda che spesso si pone chiunque si stia accingendo ad affrontare una ristrutturazione di un immobile.

Solitamente, una ristrutturazione é un processo che comporta panico e ansia, ma anche tanta curiosità. Spesso il percorso é lungo e piuttosto tortuoso. È nomale, è sempre stato così: nonostante molti tendano a minimizzare e altri ostentino sicurezza superficiale.

A me piace paragonarlo a un viaggio in un paese sconosciuto. Meglio informarsi prima, pianificare tutte le tappe e considerare un po’ di margine (sia economico che in termini di tempo) per gli imprevisti.

É necessario pertanto armarsi di pazienza ed essere pronti e predisposti ad affrontare i lavori, cercando di non farsi sopraffare da ansia e stress.

Da dove partire?

Alcune fasi di un intervento di ristrutturazione

Partire da un’idea!

Il primo motore per la ristrutturazione di un’abitazione, che si tratti di un semplice restyling oppure di un intervento strutturale, parte sempre da te e da una tua idea. Mutate esigenze familiari oppure la necessità di rendere più attuale un ambiente ormai obsoleto possono essere la motivazione a partire.
A questo punto vi sono due possibilità: intraprendere un percorso progettuale con un professionista oppure fare da solo assieme all’impresa realizzatrice.

In questo momento, i più qualificati show room di arredamento (come il nostro) dispongono di consulenti che hanno tutte le conoscenze necessarie per affrontare un ristrutturazione magari di concerto con un professionista che si occupa della parte più tecnica e burocratica.

Spesso, infatti, in una ristrutturazione si trovano coinvolte diverse figure professionali, ognuna con il suo compito da svolgere.

Il luogo comune che ristrutturare sia facile e indolore non rispecchia la vera realtà. Si tratta di un percorso fatto di scelte. E quando si scelgono tante cose, é facile sbagliarsi o farsi prendere dall’ansia.

Alcune fasi di misurazione degli spazi e degli ingombri durante una ristrutturazione

Ristrutturare casa senza stress

Il consiglio migliore per ristrutturare senza stress è quello di non sottovalutare, sin dall’inizio, nessun aspetto o attività, anche la minima.

Se il professionista a cui decidi di affidarti é serio puoi stare tranquillo che otterrai un ottimo risultato. Lo stesso, anche per lo show room di arredamento. Se invece intraprendi percorsi a caso, dettati solo da un millantato risparmio economico, è possibile incappare in spiacevoli inconvenienti, sin dall’inizio.

Ciò non significa che con i giusti consulenti non vi saranno saranno mai momenti di tensione: nessuno al mondo è infallibile!

Affidandosi a professionisti di comprovata esperienza è sempre più facile affrontare difficoltà e inconvenienti. Perchè questi si presenteranno durante il percorso: è inevitabile!

Il progetto

Il progetto é la parte più importante in una ristrutturazione. Senza un’idea chiara del risultato finale difficilmente otterrai la “casa dei tuoi sogni”.

Una ristrutturazione è fatta di dettagli o meglio, il nostro lavoro é fatto di dettagli. Senza un progetto difficilmente i risultati saranno all’altezza delle tue aspettative.

Spesso arrivano in show room coppie con la classica “lista della spesa”. Sono alla ricerca di un tavolo, dei comodini, delle sedie che possano accompagnare il loro divano enorme dai colori improponibili e armonizzarsi con il resto della casa. E magari desiderano una nuova disposizione del resto della zona living, senza tralasciare gli accostamenti dei colori.

La risposta alla loro richiesta: é impossibile. Difficilmente, senza un progetto d’insieme, è possibile trovare armonia di spazi, forme e colori che sono l’obiettivo finale della ristrutturazione della casa.

Raccogliere sul web immagini di prodotti o materiali e fare il giro dei rivenditori per spuntare il prezzo migliore, non é il modo corretto per ottenere la nostra casa ideale.

Un tecnico di esperienza, accompagnato da un consulente di arredo qualificato, saprà realizzare un progetto definito nei minimi dettagli per la tua casa dei sogni, con un costo accessibile.

La tinteggiatura di una parete durante una ristrutturazione

Le tempistiche

Altro tema particolarmente doloroso sono le tempistiche. La casa è un sistema complesso, con moltissimi fattori da valutare. Quindi, non é materialmente possibile in un paio mesi realizzare una ristrutturazione. Si tratta solo di trovate pubblicitarie, non attuabili in concreto.
Rilievi, progetto, scelta materiali, scelta dell’impresa, aspetti burocratici, impianti, logistica, “tempi morti” tra un lavoro e l’altro, scelta degli arredi, rifiniture, imprevisti: tutto questo comporta dei tempi di realizzazione imprescindibili. Vi é poi il rischio che, mettendo sotto pressione le varie maestranze, si incappi in errori evitabili.

Alcune lavorazioni richiedono tempi tecnici di attesa. Ma anche i tempi delle tue decisioni possono influire sulla stima globale delle tempistiche.

Per questo l’arredo è da valutare in modo contestuale al resto del progetto. In modo da da evitare ulteriori attese dopo la fine dei lavori. Ovviamente ricorrere a consulenti preparati sará sicuramente di aiuto nell’organizzazione generale.

Valutare bene i costi

Ti consiglio di iniziare i lavori solo quando hai un’idea chiara dei costi di tutto, con un progetto definito in mano. Evita di iniziare, se non hai tutto ben stabilito. Infatti potresti essere costretto a dover rivedere al ribasso le ultime cose, come ad esempio gli arredi, che sono in realtà la parte estetica e funzionale più evidente.

Il budget di spesa deve essere chiaro da subito. Spesso il cliente ha una certa ritrosia a condividerlo, ma questo aspetto é determinante per proporre la migliore soluzione possibile al costo più conveniente.

Prevedi un 10% per imprevisti e varianti in corso d’opera. Investi in un buon progetto e in materiali di qualità.

Considera che, dal periodo pre-Covid, i materiali, le lavorazioni, gli arredi sono aumentati almeno del 20-25% (a volte anche di più). Pertanto é importante non ragionare con i prezzi del 2019.

Gli interni di un appartamento dopo la ristrutturazione senza stress

Gestire gli imprevisti

La componente emozionale in una ristrutturazione é importantissima. Tornando alla metafora del viaggio: difficilmente tutto fila liscio come l’olio. Può essere stimolante o pieno di contrattempi, ma bisogna avere la forza di affrontare le diverse situazioni.

Spesso, invece, le varie parti si lasciano sopraffare da un vortice di presunzione mista a pretese, che non porta bene a nessuno. Talvolta, alcuni si disperano alle prime difficoltà, altri si lasciano travolgere dalla negatività. La gestione delle persone purtroppo é complicata.

Bisognerebbe sapere godere delle gioie della nuova casa invece di soffermarsi sul difetto minuscolo. Questo porta a non apprezzare il risultato finale nel complesso.

La mia raccomandazione é quella di avvalersi di persone di piena fiducia. Questa é sempre la base per la riuscita di un lavoro soddisfacente.

Il bagno di un appartamento appena ristrutturato

Originalità delle soluzioni

Per ottenere delle soluzioni originali non è più possibile un progetto approssimativo. La complessità delle soluzioni attuali è davvero elevata e richiede attenzione da parte di tutti al fine di evitare un risultato modesto.

Ma noi non vogliamo un risultato modesto…vero?

L’obiettivo é ottenere una casa che sia veramente tua e ti faccia stare bene.

Ovviamente i nostri consulenti sono a tua disposizione per accompagnarti in questa fase e fornirti tutto il supporto cui hai bisogno per ottenere la tua casa ideale!

Buona ristrutturazione!